> Risorse umane on-line web site
Benvenuto in RisorseUmaneOnLine, il portale dedicato a tutti coloro che operano nell’ambito delle Risorse Umane nelle organizzazioni.


Teambuilding e team management

Nella presente community è possibile reperire e discutere i modelli teorici e gli strumenti pratici - utilizzabili da chiunque, indipendentemente dalla formazione e dal background professionale specifico, si trovi a gestire gruppi di lavoro – utilizzando i quali sarà possibile diagnosticare il grado di sviluppo dei gruppi, secondo le tre fasi individuate e sotto descritte (Costituzione, Conflitto e Produzione) e fissare obiettivi di crescita in riferimento al gruppo di lavoro.

 In particolare, gli strumenti forniranno agli operatori aziendali uno strumento operativo per:

- individuare le variabili organizzative alla base dello sviluppo dei gruppi di lavoro;
- diagnosticare il livello di maturità e sviluppo del proprio gruppo di lavoro in funzione delle variabili individuate;
- fissare gli obiettivi di crescita del gruppo secondo parametri misurabili riferiti alle variabili organizzative specificate dal modello.

Discutendo e confrontandoci con i testimoni aziendali coinvolti nella ricerca, è emerso che, generalmente, i gruppi di lavoro si possono trovare in una delle seguenti fasi di vita (o di sviluppo: costituzione, conflitto, produzione. Vediamo, in sintesi, una descrizione di ciascuna fase di vita del gruppo di lavoro:

1) Costituzione: si intende il momento i cui il gruppo si forma, la sua nascita. È il momento in cui le persone si studiano ed iniziano a conoscersi. Si ha una prima impressione di tutti i componenti del gruppo e si è incerti sulle aspettative reciproche, vista la scarsa conoscenza dei membri.

2) Conflitto: è il momento in cui le persone sono già operative, ma si manifestano meccanismi di ostilità, incomprensione, demotivazione che nella fase precedente erano solo in uno stato latente. È possibile infatti gli elementi del gruppo si facciano un’idea più precisa degli altri, in maniera disincantata, a volte sovrastimando il proprio contributo ai lavori del gruppo e sottovalutando quello altrui. Ci possono anche essere molti fallimenti comunicativi che portano a irrigidimenti e perdita di informazioni, con una conseguente mancanza di innovazione.

3) Produzione: è il momento in cui le persone sono effettivamente operative: c’è accordo sulle procedure di lavoro e ognuno può contribuire con i propri mezzi, anche attraverso un corretto utilizzo degli strumenti eventualmente messi a disposizione. Il capogruppo può delegare ad altri lo svolgimento di determinate attività, senza che la produttività o la soddisfazione dei membri ne risenta . Nel corso della ricerca da noi effettuata, coinvolgendo il mondo delle imprese e delle professioni, è emerso un insieme di otto elementi che sono di fondamentale importanza nelle diverse fasi di vita di ogni gruppo di lavoro e che, di conseguenza, è necessario tenere nel massimo conto in ogni momento delle attività del proprio gruppo.

Tali elementi sono gli otto aspetti del gruppo da tenere in considerazione in ogni momento delle attività:
1) Obiettivi, cioè gli scopi o i fini che l’organizzazione o il capogruppo si propone di raggiungere o di far raggiungere ai componenti del gruppo di lavoro. Questi sono strettamente collegati alle strategie aziendali); 2) Ruoli, cioè l’insieme di attività che ci si aspetta da chi ricopre una determinata posizione all’interno del gruppo di lavoro. I ruoli sono legati alle funzioni che i membri ricoprono/devono ricoprire all’interno dell’organizzazione e sono anche determinati dall’interazione tra i comportamenti degli stessi);
3) Metodi, cioè i criteri o le modalità secondo le quali si devono compiere o realizzare le attività;
4) Membri, cioè le persone appartenenti al gruppo di lavoro che ogni capogruppo dovrà gestire e/o organizzare;
5) Comunicazione, cioè i flussi informativi che intercorrono tra i membri del gruppo.
6) Leadership, cioè le modalità con le quali il capogruppo si relaziona col proprio gruppo di lavoro;
7) Sistema delle competenze, cioè l’apparato di capacità, esperienze e comportamenti necessario al gruppo di lavoro per raggiungere gli obiettivi;
8) Ambiente fisico, cioè il layout del luogo in cui il gruppo di lavoro si trova ad operare.

Ognuno di questi otto elementi assume, come detto, aspetti diversi secondo la fase di vita in cui il gruppo si trova: ossia, la comunicazione, i metodi di lavoro, le modalità di comando eccetera varieranno al variare della fase di vita del gruppo. Compito del capogruppo è portare (o meglio, cercare di portare) tutte le variabili alla loro condizione ottimale, nella fase di produzione. Per ognuna delle otto variabili, sono stati presi in considerazione sia i valori da esse assunte, sia gli indicatori (cioè i sintomi) di questi stessi valori, per ognuna delle tre fasi di vita del gruppo. Ciò è stato fatto per poter diagnosticare in quale fase si trovi il gruppo di lavoro nel momento in cui lo si analizza e poter, quindi, procedere all’implementazione degli obiettivi di crescita e sviluppo dello stesso da parte del capogruppo.



Documenti scaricabili

Data
Titolo
Utente
Tipo
31/08/2011 Dalla formazione esperenziale al Team Building sara
10/06/2008 il gruppo e le strategie attive
19/05/2008 strategie, metodi attivi di gruppo
01/02/2008 I conflitti nei gruppi di lavoro
13/01/2008 Lo Psico-Feed-Back Annarosa Savino
09/10/2007 Mann Gulch e le teorie del sensemaking
03/04/2007 tesina barbara ventura
14/03/2007 le 5 leggi della GRU Filippo
29/09/2006 IMPORTANZA DELLA METACOMUNICAZ. NEI GRUPPI DI LAV.
18/04/2006 Costruzione del gruppo e inserimento come processi davide vecchi
14/04/2006 tesina laboratorio prof. ferrari Agnese Senzani
26/03/2006 relazione finale claudia lupo
09/12/2005 La teoria dei giochi Paola Frasnedi
14/09/2005 Tesina Lab Teamwork Stian H. Hodnebo
11/05/2005 teambuilding costruzione dei gruppi di lavoro
04/04/2005 teambuilding donatella rotondo
23/02/2005 costruire e motivare gruppi di lavoro
12/10/2004 seminario teambuilding
26/09/2004 Tesina Eleonora Amurri
12/09/2004 Tesina Teambuilding
04/09/2004 relazione laboratorio teambuilding Giulietta Bernabei
30/07/2004 Teambuilding caterina pellanera
24/07/2004 tesina teambuilding Carla Inguanti
15/07/2004 Relazione finale del laboratorio sul Teambuilding Federica Caroli
06/07/2004 Job evaluetion Alessandro Vicentini
30/06/2004 Tesina Teambuilding Bardo Bolognini
21/06/2004 Project Management Alessandro Vicentini
21/06/2004 "Pensieri in movimento nel mondo del lavoro" Alessandro Vicentini
18/06/2004 Relazione Teambuilding Alessandro Vicentini
08/06/2004 Relazione Teambulding G.Dondarini Giacomo
15/04/2004 Check-up variabili del lavoro di gruppo Filippo
04/03/2004 Questionario intervista sui gruppi
NB: per scaricare i documenti occorre iscriversi al sito


Sito realizzato con la supervisione metodologica della Facoltà di Scienze della Formazione di Bologna. Direzione Scientifica di Filippo Ferrari